Cos’ è la Controra?

“Scocca la Controra.
Quell’arco di poche ore, in mezzo ad una tipica giornata d’estate, in cui il Sole brucia perpendicolare sulla terra.
Il momento in cui quel Dio ama beffarsi degli esseri viventi. Cuocendo le loro teste, divorandosi le loro ombre, di modo che possano temere di esser morti all’improvviso.
I viventi impazziscono, si bloccano fulminei. Cercano un posto riparato e quando lo trovano vi rimangono, immobili, finché il suo spasso non si placa.
Sono gli attimi in cui il dubbio afoso li assale, quello supremo, universale, che impedisce ogni tipo di azione. E le loro menti d’un tratto s’immergono e cristallizzano, come formiche, nell’ambra della coscienza; senza mai trovare uno scoglio o un’isola a cui aggrapparsi.”

[cit. racconto Il lombrico e l’Amore]

L’autoinganno è il principale dei sentimenti umani. Tutte le verità che custodiamo e ci scolpiamo addosso (o che ci vengono scolpite) sono il motore di tutte le nostre azioni. Per poter vivere non possiamo fare altro che credere fermamente in qualcosa, porre dei dogmi: la nostra esistenza, la realtà che circonda ad esempio. Il dubbio “universale”, rappresentato dall’afa tremenda della Controra, provoca nell’uomo che ne è investito un senso di smarrimento e soprattutto paralisi, nel caso in cui non sia riuscito a rifugiarsi in tempo all’ombra di pareti fresche (quelle delle nostre familiari e confortanti verità).

    Questi racconti invitano a farci travolgere liberamente dal dubbio afoso, ad uscire dalle nostre case – costruzioni illusorie in cui abbiamo sempre potuto trovare conforto – a osservarle da lontano bruciare, sfrigolare, come miraggi.

La Controra, deflagra da sola nel cranio quando le pare, senza che sia necessariamente estate. 

riflessioni bestia notte

IMMAGINI NEL BLOG

Ogni immagine qui presente appartiene all’ autrice Rebecca Lena, nonché autrice di ogni contenuto.

Per utilizzare immagini o contenuti contattare tramite mail l’autrice (rebecca.lena.92@gmail.com) o semplicemente citare l’autore, ogni violazione sarà punita col malocchio.

Piacciatemi su questa pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati su anteprime di racconti e lavori polarografici!  https://www.facebook.com/RebeccaLenaStories

Un po’ di lavori Polaroid qui.

autoritratto rebecca lena polaroid sx 70

36 risposte a “Cos’ è la Controra?

  1. Devo passare un po’ di tempo sul tuo blog, e con un po’ più d’attenzione perché scrivi in modo molto denso. Tornerò.
    Conosco molto bene la Controra, la evito perché può rendermi schiavo e questa cosa in questo momento non mi piace. Mi piacerebbe poterla chiamare a comando, poterla domare…chissà un giorno di questi ci riesco

  2. Ciao! Sono nuova di qui per cui devo ancora capire bene wordpress… Innanzitutto complimenti, sei davvero bravissima. Mi piace la tua tecnica di narrazione, molto delicata, profonda… Complimenti!

  3. p.s. mi è arrivata una notifica con un tuo messaggio ma non lo trovo più e non capisco a chi ti riferissi parlando di “loro”. Potresti illuminarmi? comunque grazie per aver messo mi piace :) tuo messaggio ma non lo trovo più e non capisco a chi ti riferissi parlando di “loro”. Potresti illuminarmi? comunque grazie per aver messo mi piace :)

      • era una cosa tipo: “hanno trovato il tuo articolo fantastico. passa da loro ecc ecc…” comunque è probabile che sia io ad aver combinato pasticci dato che devo ancora capire bene come funzioni wp! non voleo inquietarti :)

      • O.o ahahah non mi sono mai sentita più stupida di così!! beh, risolto l’arcano allora! scusa per aver intasato il tuo blog con le mie stupidaggini :)

  4. stupenda presentazione..i racconti fantastici sono i migliori..esprimono ciò che non possiamo concretizzare nella realtà.

  5. Progetto molto bello. Mi piace l’onestà di sentirsi e mostrasi artisti a tutto tondo, è quello che dovrebbe essere sempre, ma ci vuole coraggio. Questo per dire che sono contenta che tu segua il mio blog. Sono contenta di seguirti

  6. Della Controra conosco bene il sapore, In Sicilia la sua è una presenza ferma e costante; non la temo, la cerco anzi perchè in quella sospensione, dentro l’autoinganno di cui parli bene tu, c’è la chiave di molte scritture e altrettante indispensabili fantasie. Devo ringraziarti indirettamente visto che leggendoti mi hai fatto scoprire un certo numero di blogger interessanti.

  7. Sono arrivata qui per caso e aggiungo per fortuna, ho trovato portate di mio gusto sono ancora all’aperitivo, ma ho intenzione di abbuffarmi alla tua mensa. Il caso credo sia un bellissimo caso.
    Seguirti e leggerti credo sarà un piacere del quale non posso e non voglio privarmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...